PAGELLE ITALIA U16 vs AUSTRIA U16 1-1 - Desplanches affidabile. Cepele concreto

di Alessandro Paoli
articolo letto 917 volte
© Getty Images
© Getty Images

DESPLANCHES, voto 6,5 - Limita il passivo a discapito della sua squadra, specialmente nel primo tempo, risultando incolpevole in occasione del gol subito.

ZANOTTI, voto 6 - Pattuglia diligentemente la fascia destra commettendo un'unica sbavatura, degna di nota, in fase difensiva (dal 54' MULAZZI, voto 6 - Subentra a Zanotti giocando disciplinatamente lungo l'out di destra).

MORASCHI, voto 5,5 - Macchia indelebilmente la sua prestazione, altrimenti sufficiente, commettendo un ingenuo fallo da rigore ai danni di Huskovic.

CEPELE, voto 6,5 - Conferisce concretezza alla retroguardia azzurra conquistando, con una sponda aerea di testa, il rigore dell'1-1 azzurro.

CERESOLI, voto 6 - Percorre regolarmente la corsia di sinistra badando più ad attaccare che a difendere.

PISAPIA, voto 5,5 - Interpreta generosamente il ruolo di mezzala non creando grossi pericoli alla retroguardia austriaca (dal 54' MIRETTI, voto 6 - Sostituisce Pisapia propiziando, con un calcio di punizione dalla fascia sinistra, la conquista di un calcio di rigore).

BERTO, voto 6 - Ricopre il ruolo di mediano davanti alla difesa distribuendo accademicamente il gioco.

FABBIAN, voto 5 - Fatica palesemente ad entrare in partita subendo, per lo più, l'intraprendenza degli avversari (dal 41' CASADEI, voto 6 - Prende il posto di Fabbian disputando una prestazione diligente in mezzo al campo).

ZUCCON, voto 6 - Salva la sua prestazione, altresì insufficiente, realizzando, con un potente destro rasoterra ad incrociare, il rigore del definitivo 1-1.

MAGAZZÙ, voto 5,5 - Cerca affannosantemente la via del gol conquistando e fallendo un calcio di rigore.

ROSA, voto 5 - Deambula lungo l'intero fronte d'attacco azzurro rendendosi protagonista di una prova decisamente anonima (dal 41' GNONTO, voto 5,5 - Subentra a Rosa offrendo una prestazione inizialmente vivace e ben presto evanescente).

All. ZORATTO, voto 6 - Strappa un pareggio a sei minuti dallo scadere evitando alla sua Italia, quest'oggi piuttosto povera di idee, l'onta della sconfitta.


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy