Nicolato: «Croazia? Avversario ostico per chiunque»

di Alessandro Paoli
Fonte: figc.it
articolo letto 261 volte
© Getty Images
© Getty Images

Paolo Nicolato, CT dell'Italia Under 19, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul sito ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio (figc.it) alla vigilia dell'amichevole internazionale che vedrà gli Azzurrini affrontare i pari categoria della Croazia nella giornata di domani, mercoledì 9 agosto, alle ore 18:30 presso lo Stadion Stanovi di Zara (Croazia):

«Cercheremo di mettere a frutto il lavoro fatto la scorsa stagione - afferma il Commissario Tecnico azzurro - avvalendoci dell’esperienza dei ragazzi che lo scorso anno hanno giocato sotto età nella Under 19 e tenendo presente che il nostro obiettivo quest’anno è di ben figurare nel campionato europeo di categoria».

Sul Gruppo 9 del turno di qualificazione della UEFA European Under 19 Championship 2017/2018 in programma dal 4 al 10 ottobre in Svezia, che vedrà gli Azzurrini affrontare i pari categoria di Estonia, Moldavia e Svezia: «Un appuntamento molto ravvicinato per prepararci avremo a disposizione, oltre all’amichevole di domani, altre due partite con Turchia (venerdì 1° settembre presso Campo Comunale "Il Noce" di Noceto [PR], ndr) e Russia (martedì 5 settembre presso lo Stadio Comunale "Mirabello" di Reggio Emilia [RE], ndr): con queste tre gare dovremo essere in grado di diventare una squadra con le capacità necessarie per superare questo primo scoglio. A livello europeo, soprattutto nelle squadre giovanili spesso non serve fare i conti a tavolino parlando di squadre più deboli o più forti: tutto dipenderà dal nostro livello di coesione, dallo stato di forma e dalla motivazione, tutte cose che dovremo fare in fretta a mettere in campo».

Sulla Croazia Under 19: «Sarà sicuramente un ottimo test: incontreremo una squadra che, in virtù della sua determinazione e fisicità, sarebbe un avversario ostico per chiunque (l'ultimo precedente tra le due nazionali in questa categoria risale all'11 agosto 2016 [Italia U19 vs Croazia U19 1-0], ndr). Non sarà importante il risultato, ma constatare il livello di forma raggiunto dai nostri ragazzi, tutti all'inizio della preparazione nei rispettivi club. Per me, quel che importa di più è vedere quanta voglia c’è da parte dei ragazzi di far parte di questo gruppo».


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI