🎙 Pellegrini: «Importantissimo vincere oggi. Il gol? Lo dedico alla mia fidanzata Veronica»

di Alessandro Paoli
Fonte: Rai Sport
articolo letto 315 volte
© Getty Images
© Getty Images

Lorenzo Pellegrini, centrocampista classe '96 dell'US Sassuolo Calcio, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport al termine della 1ª giornata del Gruppo C della fase a gironi della fase finale della UEFA European Under-21 Championship Poland 2017, che ha visto l'Italia Under 21 del CT Luigi Di Biagio vincere per 2-0 contro la Danimarca (đź“‹ Danimarca U21 vs Italia U21 0-2, 18 giugno 2017):

«Il gol è stata un'emozione grande - dichiara l'Azzurrino -, soprattutto perché non riuscivamo a sbloccare la partita. Prima della partita c'eravamo detti che era importantissimo vincere oggi. Abbiamo cercato di dare subito grande intensità poi, dopo il vantaggio, ci siamo sciolti un po' riuscendo a raddoppiare e a portare a casa 3 punti importantissimi».

«Il mister, durante l'intervallo, ci ha detto di continuare a stare sereni - prosegue Pellegrini -, che il gol sarebbe arrivato. Il secondo tempo siamo entrati in campo con un'altra carica rispetto al primo tempo. Ci tenevamo tantissimo a vincere perché comprendevamo l'importante di questa vittoria. Siamo contentissimi per esserci riusciti».

Sulla Danimarca Under 21: «Loro sono una squadra scorbutica, li conoscevamo poiché li avevamo incontrati in amichevole a novembre (đź“‹ Italia U21 vs Danimarca U21 0-0, 14 novembre 2016). Abbiamo fatto un po' fatica a trovare spazi tra le linee, soprattutto all'inizio, perché loro si difendevano bene con molti uomini sotto la linea della palla. Quando siamo passati in vantaggio li abbiamo costretti ad attaccarci trovando finalmente gli spazi che ci servivano per esprimere il nostro gioco».

Sul suo gol: «Avevo intuito che potesse entrare nonostante il tentativo di un avversario che, di testa, a provato a mettersi sulla traiettoria. Per fortuna, non c'è riuscito (ride, ndr)».

Sulla dedica alla fidanzata Veronica: «Tutti i miei gol sono dedicati a lei. Anche se siamo lontani da un po' visti i miei impegni, prima con la Nazionale a poi, adesso, con l'Under 21, lei rimane sempre il mio primo pensiero».

Sul calciomercato: «Fa piacere essere ambito da tante squadre. Forse, ad inizio anno, non mi aspettavo che sarebbe potuto configurarsi uno scenario simile. Personalmente vivo partita dopo partita, sono un giocatore e penso a giocare. La mia testa è già rivolta alla prossima partita contro la Repubblica Ceca (mercoledì 21 giugno alle ore 18:00 presso lo Stadion Miejski di Tychy), che, dopo aver vinto oggi, è ancora più importante di questa (ride, ndr)».

Sulle energie spese contro la Danimarca: «Loro giocavano molto chiusi, quindi non era facile, per me che giocavo tra le linee, trovare i giusti spazia. Il primo tempo, nonostante non riuscissimo a giocare come avremmo voluto, siamo arrivati spesso in zona gol. Personalmente il primo tempo mi sentivo meno sciolto rispetto al secondo tempo. Dopo il gol, però, andava alla grande (ride, ndr)».

Nuovamente sul gol: «Il gol è frutto del lavoro di tutto il gruppo. Non parlo solamente di chi ha giocato, ma dell'intera squadra. Io, in questa occasione, sono stato il finalizzatore ma il merito è di tutti».


Altre notizie
Mercoledì 16 Agosto
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitĂ  alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI